MONDO PLEIN AIR

Wingamm: l’arte tutta italiana del semintegrale compatto in monoscocca di vetroresina

23 dicembre 2020 – Nonostante la produzione di veicoli ricreazionali nel nostro paese sia molto ampia, l’unica azienda che li produce in serie e che può dirsi realmente italiana è la veneta Wingamm. Tutti gli altri marchi – come CI, Roller Team, Laika, Etrusco, Rimor, Arca o Mobilvetta, giusto per citarne alcuni dei più noti – fanno capo a produttori esteriWingamm non è solo l’ultimo costruttore italiano a livello industriale, ma è anche una vera e propria eccellenza tecnica mondiale, grazie alla sua costruzione in monoscocca di vetroresina e al design molto curato.

Certo non si parla di prodotti dai prezzi popolari, ma sono tutti veicoli il cui valore nel tempo si mantiene molto elevato. La filosofia di Wingamm ci piace anche perché da sempre punta quasi tutte le sue carte sui mezzi compatti: per esempio, è l’unica azienda a proporre in serie un semintegrale lungo appena 5,4 metri, l’Oasi 540. La sola concessione che da qualche tempo è stata fatta alla moda è quella dei letti gemelli, proposti su uno specifico modello, che comunque si ferma a sei metri e novanta.

Wingamm, al termine di questo anno così particolare per il mondo e per l’industria dei veicoli ricreazionali, ha realizzato quattro video per presentare i suoi modelli principali. E visto che tre di questi rientrano in pieno nella filosofia di Seimetri.it ve li proponiamo, insieme a quello del fratello maggiore che, nonostante le dimensioni un po’ più abbondanti, ha comunque un suo fascino. Buona visione! 

Wingamm Oasi 540

Wingamm Oasi 610 ST e GL

Wingamm Oasi 690 Twins

Wingamm Brownie

©2020 seimetri.it – Se vuoi lasciare un commento a questo articolo, puoi farlo sulla nostra pagina Facebook

INFORMAZIONI SULL'AUTORE

Paolo Galvani

Nato nel 1964, è giornalista professionista dal 1990 e imprenditore dal 2007. Si occupa di tecnologia dalla fine degli Anni '80, prima come giornalista poi come traduttore specializzato, e da circa tre decenni ama girare in camper. Dalla fine di maggio del 2019 è diventato "fulltimer". A luglio 2019 ha lanciato il blog seimetri.it.