MONDO PLEIN AIR

Itineo Nomad FC650, motorhome alla francese con (solo) cinque centimetri di troppo

18 aprile 2020 – Quando si è alla ricerca di qualcosa di originale, nella maggior parte dei casi ci si ritrova in casa dei francesi. Oggi vogliamo derogare di pochi centimetri (non più di cinque) alla filosofia dei Seimetri, perché Itineo ha realizzato un motorhome che, visto sulla carta, sembra un vero “bijou”. Il modello ha il solito nome poco accattivante, Nomad FC650, ma in 6 metri e 55 centimetri sviluppa una pianta a dir poco insolita: nella parte anteriore mantiene letto basculante e dinette a divani contrapposti, ma invece di proporre la cucina lineare e il bagno trasversale a tutta larghezza, che sono la soluzione più comune quando si decide di rinunciare al letto fisso (si vedano come esempio i modelli Chausson e Challanger), qui i progettisti d’Oltralpe si sono lanciati in una cucina ad angolo e in un bagno a “L” (con doccia separata) che creano un ambiente decisamente insolito, molto vivibile e gradevole.

Tra l’altro vogliamo sottolineare come a nostro parere l’idea di rinunciare al letto fisso in favore di una grande compattezza e una maggior vivibilità diurna dovrebbe essere una scelta ovvia nel segmento dei motorhome: al contrario dei semintegrali con il basculante, in questo caso il letto in posizione d’uso non blocca la dinette e non ruba spazio vitale se uno dei due ospiti preferisce riposare più a lungo. Nonostante questo, più nessun’altro si cimenta con questa impostazione. Pare che senza letto fisso posteriore non si possa più vivere. E questa, a nostro modesto parere, è una vera follia.

Inventiva, qualità, convenienza

Per fortuna ci hanno pensato i francesi, che pure non giungono a quei capolavori indimenticati che sono stati l’Hymer B 508 CL e il Rapido 927F (motorhome da sei metri dalla disposizione interna favolosa), ma riescono a coniugare inventiva, qualità a un prezzo di acquisto accattivante. Sì, perché pur essendo un integrale, l’Itineo Nomad FC650 ha un listino che parte da 58.500 euro e non servono molti optional per completarne la configurazione.

L’indimenticabile Hymer B 508 CL

A livello costruttivo gli Itineo sono realizzati con pareti, tetto, sottopavimento in vetroresina, mentre l’isolamento è completamente in Styrofoam. Per la struttura, è stata mantenuta un’intelaiatura in poliuretano e legno, ma con un’attenzione particolare per la protezione da umidità e infiltrazioni, che porta a una garanzia di cinque anni. Mancano, ma visto il livello di prezzo a cui viene proposto è del tutto normale, il doppio pavimento e il telaio ribassato AL-KO. L’altezza esterna, infatti, arriva a due metri e 94 centimetri, comunque al di sotto di quei tre metri che portano, in alcune occasioni, a rialzare i prezzi dei pedaggi di trafori e autostrade.

Basculante con oblò

Internamente, dove dominano colori chiari con ante e sportelli in avorio laccato, la sensazione di spazio è notevole, anche grazie alla larghezza del mezzo, che arriva a 235 centimetri. Tra i divani contrapposti è posizionato un tavolo pieghevole a libro con gamba centrale che dalla foto sembra di dimensioni interessanti. Da notare che sul letto basculante (lungo 190 centimetri e largo 140) è presente un oblò. Se l’equipaggio è più numeroso. la dinette si può trasformare in un secondo letto da 200×130/100 centimetri.

La cucina angolare propone un piano a due fuochi con accensione piezolettrica e un lavello in acciaio inox. Dalla foto non si riesce a capire bene quanto sia lo spazio di lavoro (che spesso viene recuperato con un piano ribalta), che potrebbe quindi rivelarsi una limitazione di questa configurazione. Il frigorifero è un classico trivalente a colonna da 142 litri con selezione automatica dell’energia. Questa scelta fa capire che anche il riscaldamento è a gas. Di base, Itineo ha scelto la Truma Combi da 4kW – ma quella da 6 si può ottenere a richiesta – alimentata da una coppia di bombole da 11 chilogrammi.

Bagno con finestra

Il bagno ha dimensioni sorprendenti: è un locale quadrato con lavello angolare fisso e vano doccia separato. È dotato di finestra e oblò, ma non si capisce se ci sia o meno un secondo oblò che aiuti a smaltire correttamente i vapori della doccia. Dal bagno si ha accesso all’armadio a mezza altezza, diviso in un vano guardaroba e uno con ripiano. Lo sportello inferiore dovrebbe dare accesso dall’interno al vano garage.

Quest’ultimo è di forma un po’ irregolare, ma l’altezza minima interna di 120 centimetri dovrebbe consentire lo stivaggio delle biciclette. Sul lato destro, poi, è stato ricavato uno spazio a tutta altezza che aumenta la versatilità del vano di carico. Punto debole dell’Itineo Nomad FC650 sono i serbatoi: quello dell’acqua potabile è solo da 85 litri, il che vanifica un po’ il vantaggio della doccia separata, dovendo contingentare l’’uso del prezioso liquido. Il serbatoio di recupero è invece da ben 120 litri, ma non si trova in posizione antigelo: chi frequenta climi freddi dovrà quindi provvedere a un buon isolamento (320 euro per l’optional originale).

Attenti al peso

La meccanica Fiat è quella di base, con 120 cavalli e portata massima di 3.500 chili. Qui bisogna fare attenzione al peso, perché la massa dichiarata in ordine di marcia è già di 3.088 chili, lasciando un margine di soli 412 kg per il carico. Volendo, si può richiedere l’omologazione a 3,65 tonnellate (senza sovraprezzo), ma questo comporta la necessità di avere almeno la patente C1. Inutile sottolineare che l’aggiunta di optional va quindi valutata con attenzione.

Di serie, questo Itineo propone sostanzialmente solo il doppio airbag. Per fortuna climatizzatore manuale, regolatore automatico di velocità, antislittamento, sbrinatore degli specchi esterni, zanzariera per la porta cellula, gradino elettrico, luci diurne a Led, radio doppio Din e telecamera di retromarcia fanno parte di un unico pacchetto proposto a soli 1.290 euro. Il che porta il totale intorno ai 60.000 mila euro: non male per un veicolo che secondo noi trova il giusto equilibrio per chi è alla ricerca di un mezzo compatto originale e non è disposto a mettere sul piatto qualche decina di migliaia di euro in più per ottenere un veicolo senza compromessi.

Vogliamo tante foto!

Per chiudere, facciamo una banale riflessione. Spesso ci capita di sognare a occhi aperti su veicoli nuovi di tante marche e non possiamo fare a meno di notare quanto siano fatti male molti siti web dei produttori. Se vogliono farci venire voglia di uscire (quando si potrà) per andare a trovare un concessionario, quanto meno dovrebbero mettere molte foto di ogni modello, in modo che possiamo capire cosa potrebbe fare per noi. Questo Itineo, tolte le piantine, viene presentato sul sito con quattro fotografie in tutto. E non è nemmeno il peggio che abbiamo trovato. Avevamo iniziato la giornata con l’idea di parlarvi dell’Adria Matrix Axess 520 ST (un semintegrale sotto i sei metri con letto basculante), ma la totale assenza di immagini sul sito ci ha tolto la voglia anche di scrivere un post. Figuriamoci di andare da un concessionario…

©2020 seimetri.it – Se vuoi lasciare un commento a questo articolo, puoi farlo sulla nostra pagina Facebook

INFORMAZIONI SULL'AUTORE

Paolo Galvani

Nato nel 1964, è giornalista professionista dal 1990 e imprenditore dal 2007. Si occupa di tecnologia dalla fine degli Anni '80, prima come giornalista poi come traduttore specializzato, e da circa tre decenni ama girare in camper. Dalla fine di maggio del 2019 è diventato "fulltimer". A luglio 2019 ha lanciato il blog seimetri.it.