MONDO PLEIN AIR

Parma, ultima chiamata: al Salone del Camper oggi sono di turno gli accessori, dai navigatori alle autoradio, dai pannelli solari ai generatori

20 settembre 2019 – E al quarto giorno le nostre fatiche al Salone di Parma sono finalmente finite. Speriamo di avervi dato un assaggio di ciò che accade nel mondo dei “seimetri circa” sia in termini di veicoli che di accessori. Chiudiamo questa prima nostra esperienza in fiera segnalandovi cosa abbiamo visto oggi.

Garmin

I navigatori gratuiti non sempre sono adatti ai camper, anche solo banalmente per poter scegliere le strade più coerenti con le dimensioni del veicolo. Garmin presenta due prodotti specifici: il modello 780 con display da 6,95 pollici e cartografia di 46 Paesi e il 785 da 7 pollici che può essere utilizzato anche come “dash cam”. Gli aggiornamenti delle mappe sono gratuiti e a parte può essere acquistata cartografia per Paesi extraeuropei. I due prodotti costano rispettivamente 399 e 529 euro.

Eberspacher

Eberspacher, azienda nota soprattutto per i suoi riscaldatori a gasolio, presenta in Italia un raffrescatore evaporativo, ponendosi quindi in concorrenza con l’ormai consolidato Viesa. Il sistema pesa 19 chili e presenta ben sei bocchette orientabili per l’aria. Il prezzo dovrebbe essere allineato a quello del competitor e il prodotto disponibile a partire dalla primavera.

Alpine

Alpine presenta tre novità nel settore dei prodotti multimediali, due dedicate a chi ha il vano doppio DIN per l’autoradio, una per chi ha disponibile un solo vano. Tutti i tre prodotti hanno ricevitore DAB+, sistema di navigazione (nel caso del più piccolo opzionale) e compatibilità Android Auto e Apple Car Play. I prezzi partono da 799 euro.

Eclissis

Oscuranti esterni e interni, protezioni termiche per il motore, tappezzerie su misura sono la mission della vicentina Eclissis. Se nel loro catalogo non trovate nulla di adatto al vostro camper, potete prendere appuntamento e recarvi da loro: in un paio d’ore l’oscurante esterno per il parabrezza è pronto. Per un motorhome si parte da circa 300 euro.

Mobiltech

Il generatore di corrente è troppo rumoroso? Mobiltech propone i sistemi Zeus a gasolio, integrabili con i pannelli solari per un funzionamento trasparente e ottimale. Sono in grado di produrre fino a 160 (modello Zeus 80) o 300 ampere (Zeus 150) al giorno con una rumorosità di soli 32 db a sette metri. I prezzi partono da circa 2500 euro IVA e montaggio esclusi.

Kampa Dometic

Di solito in camper si usa un tendalino, ma in alcune situazioni una veranda si rivela molto pratica. Se non fosse che bisogna imparare come incastrare i pali, scoprire di averli smontati sbagliati, rimontare i pali, tirare i teli, scoprire di avere sbagliato il montaggio, smontare e rimontare i pali e infine, sudati come non mai, tirare i teli. Dopo averlo fatto una volta non lo si fa mai più! L’azienda inglese Kampa, recentemente acquisita da Dometic, ha la soluzione: verande autoportanti che si gonfiano in pochi minuti. Sono disponibili in diverse altezze e lunghezze e con vari tessuti. Possono essere indipendenti o ancorate alla struttura del tendalino, ma in tutti casi sono estremamente pratiche. I prezzi, indicativamente, variano tra 900 e 2.300 euro.

CBE

CBE, uno dei nomi più noti nell’impiantistica elettrica dei camper ha portato in Fiera due novità. La prima è un nuovo carica-batterie ottimizzato per batterie al litio, il secondo un modulo fotovoltaico da 165 Watt. Quest’ultimo viene proposto in un kit che comprende supporti per il montaggio, regolatore di carica con due ingressi da 150 Watt ciascuno, modulo per la ricarica della batteria motore e pannellino di controllo touch. Il prezzo suggerito al pubblico è di 420 euro.

Alko

Alko produce, tra il resto, anche sistemi portabici e portamoto. Un prodotto pensato per i furgonati è l’Agito Van, un sistema che si installa con una barra agganciata al telaio nella parte posteriore che può essere arricchito anche con un gancio di traino, omologando quindi il tutto. I leveraggi consentono di ruotare il portabici, anche a pieno carico (max 60 kg), e di aprire I portelloni. Il costo è di 2.950 euro IVA e installazione comprese.

Una novità è invece il controllo dei piedini idraulici Hy4 tramite app. Questi piedini hanno la particolarità di avere quattro pompe indipendenti che si montano sui longheroni del telaio ottimizzando la distribuzione dei pesi e che fungono anche da bilancia: leggono peso dei due assali e peso complessivo in modo da conoscere in ogni momento i valori del proprio veicolo. Servono però 5.800 euro Iva e installazione compresi per vederli sul proprio mezzo…

Truma

Il misuratore di livello del gas per le bombole metalliche di Truma era utilizzabile solo con il box iNet, compatibile con le stufe più recenti. Per questo, Truma ne ha sviluppata una versione indipendente che colloquia con una smartphone, e relativa app, via Bluetooth. Il nuovo sistema, che ha aggancio magnetico per le bombole in acciaio e un supporto a molla retrattile per quelle in alluminio, va messo sul fondo della bombola. Costa 160 euro.

Moscatelli

Due le proposte interessanti di Moscatelli: la gamma di inverter a onda pura (sinusoidale) e i pannelli solari semi-flessibili sagomati per poter essere installati intorno agli oblò.

MFC

Una chicca scovata nel padiglione accessori: un Fiat Doblò camperizzato da MFC, un’azienda ucraina che sta provando a proporsi anche dalle nostre parti. L’arredamento è modulare e completamente asportabile. Il prezzo si aggira intorno ai 35.000 euro, trasporto escluso.

Cristiano Gianmaria “Bubris” Fabris

La nostra giornata si è conclusa insieme al “Bubris”, che ha presentato il suo libro “Perché vivo in camper – Viaggi ed esperienze di un fulltimer”. Il volume costa cinque euro e si trova in tutti i posti consigliati da lui!

Nell’immenso padiglione 2 c’erano molte altre cose di cui avremmo voluto parlarvi, ma – credeteci – siamo sfiniti e purtroppo dobbiamo rientrare. Per questa volta speriamo di esservi stati utili, ma l’anno prossimo vi vogliamo qui con noi!

INFORMAZIONI SULL'AUTORE

Paolo Galvani

Nato nel 1964, è giornalista professionista dal 1990 e imprenditore dal 2007. Si occupa di tecnologia dalla fine degli Anni '80, prima come giornalista poi come traduttore specializzato, e da circa tre decenni ama girare in camper. Dalla fine di maggio del 2019 è diventato "fulltimer". A luglio 2019 ha lanciato il blog seimetri.it.