CAMPERANDO

It’s hailstorm time! La grandine ha colpito…

4 luglio 2019 – Non si sa perché, ma finiamo sempre per scrivere post quando qualcosa non va. Sicuramente è più facile “sfogarsi” quando si affrontano momenti negativi, ed è anche più difficile trovare tempo da dedicare alla scrittura quando tutto va bene e bisogna lavorare. In ogni caso, il senso di questo blog è anche quello di trasmettere a chi sta valutando la possibilità di diventare un fulltimer informazioni che possono essere utili. E cosa c’è di più utile del sapere a cosa si può andare incontro?

Questo è quello che rimane della copertura della presa elettrica esterna dopo la grandinata

Noi ieri abbiamo incontrato il mega-temporale. Eravamo ad Arese, stazionando accanto alla casa dei genitori di Paolo, visto che l’intera settimana alla fine è dedicata ad attività che gravitano sulla provincia milanese. Alla fine della classica giornata afosa si è alzato un po’ di vento fresco. Che belo: mangiamo in giardino! Il tempo di salire su Falkor a recuperare i piatti e si è scatenato l’inferno… Abbiamo velocemente chiuso tutte le finestre e gli oblò e ci siamo ritrovati per una mezz’ora ad assordarci con colpi che sembravano di pistola, pregando affinché la grandine non facesse danni.

Il camino Truma sulla parete laterale ha sofferto di qualche “amputazione”…

Purtroppo, li ha fatti. Il più evidente – che ci ha costretto a una riparazione immediata – è la letterale distruzione dell’oblò da 28×28 centimetri presente in bagno. Poi abbiamo “perso” la copertura della presa elettrica esterna, tranciata di netto, e la copertura del camino a parete Truma, rotto ai bordi. E poi ci sono la parete laterale sinistra e la parete posteriore, butterate (per fortuna solo leggermente) dai chicchi di grandine. Vedendo cosa è successo alle auto che stavano nei dintorni ce la siamo cavata anche bene…

INFORMAZIONI SULL'AUTORE

Paolo Galvani

Nato nel 1964, è giornalista professionista dal 1990 e imprenditore dal 2007. Si occupa di tecnologia dalla fine degli Anni '80, prima come giornalista poi come traduttore specializzato, e da circa tre decenni ama girare in camper. Dalla fine di maggio del 2019 è diventato "fulltimer". A luglio 2019 ha lanciato il blog seimetri.it.