MONDO PLEIN AIR

Da Dreamer furgonati con doccia separata e van per la famiglia, oltre a proposte davvero particolari

23 marzo 2020 – Ogni tanto ci piace parlarvi di veicoli un po’ originali. Mettendo ordine fra il materiale raccolto all’ultimo Salone di Parma è saltato fuori non un camper particolare, ma un’intera marca: DreamerL’azienda francese fa parte del gruppo Rapido e ha nel suo catalogo di furgonati una serie di chicche notevoli: è quasi difficile trovare un mezzo con una disposizione standard! Qualche esempio? Veicoli da 5,41 metri con letto alla francese, furgonati da sei metri con doccia separata e van con tetto “superalto” (H3) capaci di ospitare in viaggio, a pranzo e a letto fino a cinque persone. Ce n’è abbastanza per dedicargli un post, evidenziando i prodotti che ci sono piaciuti di più!

Letto alla francese in 541 centimetri

Il primo si chiama Fun D42 ed è basato sul Fiat Ducato 2,3 litri/120 cavalli con telaio light e portata da 3,3 tonnellate. Lungo 5,41 metri e con passo corto (3.450 millimetri), propone invece del classico letto trasversale un letto alla francese, addossato sul lato sinistro e affiancato dal locale bagno. Il matrimoniale è lungo 190 centimetri e largo 120, che si riducono a 90 centimetri nella zona dei piedi. L’armadio guardaroba è stato ricavato proprio in fondo al letto, montato in posizione rialzata per fare posto ai piedi. Il letto è servito da due finestre, che purtroppo mancano nel bagno.

Il resto della disposizione è usuale: cucina a due fuochi (alimentati da una bombola di gas fino a 13 chili) che sta sopra un frigorifero a compressore da 90 litri e semidinette con i sedili girevoli in cabina. Riscaldamento e acqua calda sono garantita dalla Truma Combi 4 alimentata a gasolio. La riserva di acqua è di 110 litri, con serbatoio di recupero da 100 litri. Con il pacchetto Fun+, che porta le dotazioni del mezzo a un discreto livello (motore da 140 cavalli, climatizzatore, cruise control, doppio airbag, oscuranti plissettati in cabina, portellone laterale con gradino elettrico e zanzariera, autoradio Kenwood e seconda batteria), il Fun D42 costa poco meno di 45 mila euro “franco fabbrica”.

Doccia separata in sei metri: che idea!

Quando in casa Dreamer si arriva alla classica lunghezza di 599 centimetri si trovano diverse proposte, ma quelle interessanti sono accomunate dalla sigla D55 e da una caratteristica davvero particolare: il bagno con la doccia separata. Per riuscirci, la società francese è ricorsa a un’idea geniale: l’armadio guardaroba è incernierato sulla parete laterale del vano doccia e può essere ruotato sul matrimoniale posteriore, liberando così lo spazio per lavarsi. Usando la doccia, il locale bagno diventa trasversale,acquisendo così dimensioni davvero inusuali su un furgonato. Da spiegare non è semplicissimo, ma in questo video si capisce bene come funziona quello che Dreamer ha battezzato Modul’ Space.

Il letto posteriore misura 192 per 132 centimetri e sovrasta un capiente gavone che comprende un vano per due bombole di gas da 13 chili: una dotazione davvero esagerata, visto che riscaldamento e acqua calda derivano sempre dalla Truma Combi 4 diesel. Il Dreamer D55 è proposto nelle versioni Fun (che con il pacchetto Fun+ per dotazioni analoghe al Fun D42 costa 46.250 euro), Exclusive (che con cerchi in lega, calandra nero lucido e tetto panoramico SkyView sulla cabina di guida costa 48.700 euro) e Select Limited (che con vernice metallizzata, finestre con cornice in alluminio, rivestimento in laminato per le pareti doccia, estensione del sistema audio nella zona living, sistema Truma DuoControl, possibilità di controllo delle utenze da smartphone, portata da 3,5 tonnellate e cerchi da 16 pollici costa 53.400 euro).

In cinque con il furgonato “corto”

Alzando il tetto, ma rimanendo sotto i sei metri, si arriva alla prima proposta per famiglie: il Select Family Van. Qui si passa al telaio Heavy con portata da 3,5 tonnellate abbinato sempre al motore da 140 cavalli. Questo furgonato è omologato per cinque, ma se si sceglie in opzione la motorizzazione da 160 cavalli bisogna rinunciare a un posto. In generale bisogna fare bene i conti con la portata, perché il peso in ordine di marcia parte già da 3.069 chili e aggiungendo quattro passeggeri si fa presto ad arrivare al limite. Con un po’ di attenzione, però, anche la famiglia (relativamente) numerosa può pensare al furgonato come mezzo da vacanza.

Per ospitare cinque persone, Dreamer ha scelto una coppia di letti a castello singoli trasversali nella parte posteriore (185 per 70 centimetri quello inferiore e 175x 70 quello in alto), un basculante anteriore matrimoniale (190 per 130, grazie a una copertura in policarbonato che ha preso il posto della parte anteriore del tetto H3) e un letto ricavabile dalla trasformazione della dinette (185 per 140: di notte possono dormire addirittura sei persone!). Per ospitare tutti a pranzo, invece della solita semidinette si è ricavata una semidinette a L con una panchetta contrapposta. Le sedute sono poco profonde, ma è un sacrificio accettabile, soprattutto se si parla di una famiglia con bambini.

In questo caso il bagno non ha ovviamente la doccia separata e la riserva d’acqua può essere un po’ limitata, dato che il serbatoio si ferma a 85 litri. In compenso quello delle acque grigie è coibentato di serie. Il riscaldamento è gestito dalla Truma Combi 4 e il grande frigorifero da 160 litri è trivalente. La riserva di gas è costituita da due bombole da 13 chili. Il Dreamer Select Family Van costa 54.450 euro “franco fabbrica”.

Spazio alla fantasia sul “6 e 36”

Una disposizione simile, ma in un “corpo” un po’ più lungo (636 centimetri) si ritrova nel modello Fun Camper Five. In questo caso il letto trasversale posteriore basso è matrimoniale (185 per 117 centimetri) e la dinette non è trasformabile, quindi a letto si va al massimo in cinque. Interessante però l’idea di trasformare il letto inferiore in un singolo affiancato da una dinette a due posti se l’equipaggio è limitato a quattro persone. Il frigorifero è un po’ più piccolo (135 litri), ma si guadagnano dieci litri di acqua potabile (95 litri) e il riscaldamento è a gasolio. Le finiture sono un po’ meno ricercate e il tetto H3 è quello standard in lamiera. Tutto questo ha permesso di limitare il prezzo a 50.850 euro.

La fantasia francese non manca nemmeno in una delle realizzazioni più originali marcate Dreamer: Il Select Living Van da 636 centimetri. Qui le dinette sono ben due: una posteriore a divani contrapposti e trasformabile in matrimoniale (185 per 165 centimetri) e una semidinette anteriore classica. Un basculante (190 per 130) ospitato dal tetto “superalto” con cupolino in policarbonato completa i posti letto. Qui tornano a fare la loro comparsa il bagno con vano doccia separato già visto sui D55 e il riscaldamento a gasolio. Sacrificato in questo van è il frigorifero a compressore, capace solo di 90 litri. Questo è il prodotto più costoso della gamma Dreamer, proposto a 56.450 euro.

Il piccolo genio

Se tutto questo non vi è bastato, Dreamer ha in serbo un’ultima sorpresa: il Select Cap Land. Qui parliamo di tutt’altro genere. Siamo su un van con tetto a soffietto basato su meccanica Ford Transit Custom (la stessa del Westfalia Nugget che abbiamo provato qualche tempo fa, anche se in questo caso parliamo della versione più lunga: 5,34 metri contro 4,97), motore da due litri e 130 cavalli e portata di tre tonnellate. La disposizione è inusuale, in quanto vede la presenza di una dinette a quattro posti, doppio portellone laterale e bagno in coda. Il matrimoniale nel soffietto misura 190 per 120 centimetri, mentre quello ricavabile dalla dinette arriva a 190 per 130.

La cucina è contrapposta a un piccolo armadio guardaroba, mentre il frigorifero a compressore da 51 litri, montato in posizione rialzata, fronteggia il bagno con piatto doccia nel corridoio. La riserva di acqua è limitata a 50 litri, con un serbatoio di recupero da 55. Per il riscaldamento ci si affida a un sistema Webasto da 2 kW, mentre per l’acqua calda c’è un boiler a gas Truma da dieci litri. La bombola è unica, per una capienza di 5,1 chilogrammi. Il Select Cap Land è un veicolo polivalente molto affascinante, che nel suo piccolo non fa mancare nulla. A tetto chiuso è alto solo un metro e 99 centimetri, il che significa poter accedere a tutti i parcheggi senza essere limitati dalle sbarre. Il prezzo di questa libertà è stato fissato da Dreamer in 47.400 euro “franco fabbrica”.

©2020 seimetri.it – Se vuoi lasciare un commento a questo articolo, puoi farlo sulla nostra pagina Facebook

INFORMAZIONI SULL'AUTORE

Paolo Galvani

Nato nel 1964, è giornalista professionista dal 1990 e imprenditore dal 2007. Si occupa di tecnologia dalla fine degli Anni '80, prima come giornalista poi come traduttore specializzato, e da circa tre decenni ama girare in camper. Dalla fine di maggio del 2019 è diventato "fulltimer". A luglio 2019 ha lanciato il blog seimetri.it.