MONDO PLEIN AIR

Il Font-Vendome Horizon H100 dimostra che in meno di cinque metri e mezzo c’è ancora spazio per la creatività (e non solo)

11 settembre 2019 – Mancano ancora alcuni giorni prima che cominci il Salone del Camper di Parma, e in attesa di andare sul posto a curiosare tra le (speriamo molte) novità, vogliamo presentarvi un furgone molto particolare, che dovrebbe essere presente anche in fiera (in versione rinnovata) per chi lo vorrà toccare con mano. Stiamo parlando del Font-Vendome Horizon H100 su base Ducato lungo 5 metri e 48 centimetri, che si caratterizza per una disposizione interna originale: semidinette sormontata da un matrimoniale basculante (e con taglio del padiglione sopra la cabina) e servizi in coda, con un ampio bagno dotato di doccia integrata e una ancora più grande cucina a L.

Dietro la panca della semidinette trova posto l’armadio per i capi appesi. La rinuncia al letto posteriore, e allo spazio sottostante ha portato a ripensare gli spazi di stivaggio, che viste le dimensioni sono comunque discreti: si comincia con il vano libero sotto la panca, caratterizzata da seduta e schienale di livello automobilistico, per proseguire con il già citato armadio, sormontato da un pensile. Sopra la cucina si trovano altri due ampi pensili, mentre sotto il piano di lavoro ci sono tre ante e il cassetto portaposate. In bagno sono presenti un pensile, un portaoggetti a giorno e il mobiletto sotto-lavello. Il doppio pavimento nella parte posteriore, garantisce ulteriore capienza.

A livello di impiantistica, il gas è utilizzato solamente per i fornelli, e nonostante questo sono previste due bombole da sei chilogrammi. Il frigorifero da 110 litri è a compressore, mentre riscaldamento e acqua calda sono assicurati dalla Truma Combi Diesel 4. La riserva di acqua è da 100 litri, con un serbatoio delle acque grigie da 110 litri. Interessante la presenza di serie di due batterie dei servizi.

I posti letti sono quattro, divisi tra il grande matrimoniale basculante da 192 centimetri di lunghezza per 153 di larghezza (che a giudicare dalle foto lascia un discreto spazio sopra la testa, ma non l’agibilità della sottostante semidinette) e da un secondo letto da 190 per 122 centimetri che si può formare trasformando panca e tavolo. Nelle dotazioni sono presenti la zanzariera per il portellone laterale e gli oscuranti Remis plissettati per la cabina di guida. L’aerazione è assicurata da una finestra a compasso sul portellone, una seconda finestra a lato del tavolo, due finestrelle simmetriche ai lati del letto basculante, una piccola finestra dietro il piano cottura e una finestra a servizio del bagno.

Per fare posto al letto basculante, i francesi di Font-Vendome hanno utilizzato, invece dei tetti alti “H2” o “H3” proposti di serie da Fiat, una soluzione personalizzata, che ha il duplice vantaggio di rendere più gradevole esteticamente il mezzo (il tetto “H3” è piuttosto sgraziato nelle sue forme) e di contenere l’altezza complessiva in 2,78 metri (solo una ventina di centimetri in più rispetto alla soluzione standard “H2”).

Dal punto di vista della meccanica, la versione 2020 dovrebbe essere proposta con i nuovi motori da 2.3 litri con potenze da 140, 160 o 180 cavalli con una dotazione serie che prevede doppio airbag, climatizzatore manuale, specchi e vetri elettrici e regolatore automatico di velocità. In tutti i casi, la massa a pieno carico consentita è di 3.500 chili.

Le foto che vedete in questa pagina sono riferite al modello a listino fino a prima dell’estate, ma disposizione interna e stile degli arredi non cambiano nel nuovo Horizon H100. Il prezzo di questo Font Vendome verrà svelato a Parma.

©2019 seimetri.it

Se volete lasciare un commento a questo articolo, potete farlo sulla nostra pagina di Facebook

INFORMAZIONI SULL'AUTORE

Paolo Galvani

Nato nel 1964, è giornalista professionista dal 1990 e imprenditore dal 2007. Si occupa di tecnologia dalla fine degli Anni '80, prima come giornalista poi come traduttore specializzato, e da circa tre decenni ama girare in camper. Dalla fine di maggio del 2019 è diventato "fulltimer". A luglio 2019 ha lanciato il blog seimetri.it.