MONDO PLEIN AIR

Truma: se non riuscite a decidervi tra gas e gasolio, ora dovete fare i conti anche con le versioni con il riscaldamento elettrico

5 settembre 2019 – Il tema del riscaldamento, soprattutto tra chi fa un uso intensivo del camper, è sempre sentito, e i confronti tra gas e gasolio sono molto accesi. Ovviamente con pro e contro da una parte e dall’altra. Truma, azienda che della climatizzazione ha fatto la sua attività principale, getta nella mischia un elemento in più, riproponendo al Caravan Salon di Dusseldorf la versione denominata “E” delle sue stufe con boiler integrato. In cosa si differenziano dai prodotti esistenti? Aggiungono la possibilità di sfruttare il riscaldamento elettrico, utilizzabile ovviamente solo quando si è collegati a una fonte di energia a 220 Volt.

La fonte di alimentazione primaria rimane quindi il gas (per la Combi 4 E e per la Combi 6 E) o il gasolio (per la Combi D 6 E), a cui vengono aggiunte delle resistenze che permettono di scaldarsi risparmiando carburante ed eliminando le emissioni di gas combusti. Il funzionamento elettrico ha una potenza regolabile su due posizioni: 900 e 1.800 Watt, con una corrente assorbita rispettivamente di 3,9 o 7,8 Ampère. Le nuove Combi possono anche essere utilizzate in modalità mista, tenendo al minimo le resistenze elettriche e integrando automaticamente la potenza tramite gas o gasolio quando la temperatura ambiente lo richiede.

Il comando opzionale Truma CP Plus permette di controllare automaticamente sia la stufa sia il condizionatore per mantenere sempre la temperatura ottimale

Le altre caratteristiche rimangono analoghe a quelle dei prodotti da cui derivano. La versione 4 E garantisce una potenza termica nominale fino a 4.000 Watt, mentre i modelli 6 E arrivano a 6.000 Watt. Per quanto riguarda i consumi di combustibile, la Truma Combi 4 E utilizza da 160 a 335 grammi di gas all’ora e la Combi 6 E da 160 a 460 grammi/ora. Per la stufa a gasolio Combi D 6 E si parla invece di 220-660 millilitri per ora.

Il Truma iNet Box permette di mettere in rete i dispositivi Truma e controllarli tramite un’app dallo smartphone

Una valvola di scarico di sicurezza, battezzata FrostControl, scatta automaticamente quando la temperatura scende sotto i 3 gradi o in caso di sovra-pressione dell’impianto, eliminando dal boiler l’acqua eventualmente presente. In opzione è possibile avere l’unità di comando digitale Truma CP Plus, che è in grado di gestire automaticamente anche l’eventuale condizionatore per raggiungere e mantenere la temperatura impostata, e il Truma iNet Box che permette di collegare in rete i dispositivi Truma e comandarli tramite un’app dallo smartphone.

©2019 seimetri.it

Se volete lasciare un commento a questo articolo, potete farlo sulla nostra pagina di Facebook

INFORMAZIONI SULL'AUTORE

Paolo Galvani

Nato nel 1964, è giornalista professionista dal 1990 e imprenditore dal 2007. Si occupa di tecnologia dalla fine degli Anni '80, prima come giornalista poi come traduttore specializzato, e da circa tre decenni ama girare in camper. Dalla fine di maggio del 2019 è diventato "fulltimer". A luglio 2019 ha lanciato il blog seimetri.it.